Harry Potter e il calice di fuoco - di Alessio Volorio

E’ un momento cruciale nella vita di Harry Potter: ormai è un mago adolescente e vuole andarsene dalla casa dei pestiferi Dursley.
Durante il discorso annuale del preside Silente, viene a conoscenza di un grandioso avvenimento  che si terrà a Hogwarts e che riguarderà altre due scuole di magia ed anche  di una grande competizione che non si svolge da un secolo: il Torneo Tremaghi.
Il Torneo Tremaghi, è una competizione basata su tre prove molto rischiose e difficili che metteranno a dura prova i tre campioni delle tre scuole, con un premio di una coppa e mille galeoni!
Harry e il suo migliore amico Ron Weasley vorrebbero volentieri partecipare, come del resto tantissimi studenti della scuola di Hogwarts, ma il Preside annuncia che, per partecipare al Torneo, bisogna essere maggiorenni, dato che le prove sono veramente pericolose. Questa notizia causò un tumulto generale tra gli studenti che furono mandati a letto.
Il giorno dopo, tutta la scuola di Hogwarts, diede il benvenuto alle due scuole partecipanti: le scuole di magia e stregoneria di Beauxbatons e Durmstrang.
  Silente, dopo aver spiegato alle scuole come inserire il proprio nome dentro il Calice di Fuoco, disse che avrebbe fatto un incantesimo per non far mettere il nome ai maghi minorenni. La sera stessa  ci furono le nomine per i futuri campioni delle scuole:  Cedric Diggory per Hogwarts, Fleur Delacour per Beauxbatons e Victor Krum per Durmnstrang, ma improvvisamente, il Calice sputò un altro nome…Harry Potter.
Harry si trova così  coinvolto a partecipare al torneo Tremaghi. I concorrenti quindi  sono quattro con Harry Potter. Harry riesce a superare le prime due prove grazie a degli aiuti provenienti dal fantasma Mirtilla Malcontenta e dallo stesso Cedric. La terza ed ultima prova è quella decisiva e anche più pericolosa: Harry si trova faccia a faccia con Cedric. I due dovranno superare un labirinto pieno di insidie e il primo ad arrivare a destinazione vincerà la coppa. Il problema però si complica quando Harry capisce che il labirinto è stato manomesso dai “Mangiamorte”, i seguaci di Lord Voldemort il mago più oscuro e malefico.
Harry e Cedric vengono catapultati in un cimitero e, rialzatisi,  scoprono che la Coppa era una passaporta, un oggetto qualsiasi che serve per trasportare i maghi in altri posti. All’improvviso  esce una figura conosciuta a Harry, Peter Minus, detto anche Codaliscia, che porta in braccio un “bambino” orribile il quale ordina a Codaliscia  di uccidere Cedric. Harry, sofferente e infuriato per la perdita dell’amico, viene bloccato su una tomba e assiste alla rinascita di..Lord Voldemort.
Voldemort, subito chiama tutti i mangiamorte che non erano stati catturati, e  li punisce  perché non lo avevano cercato.
Dopo averli torturati, Voldemort si ricorda di Harry, e lo sfida a duello.
La morte di Harry sembra molto vicina, ormai la bacchetta di Voldemort sta vincendo  quando accade una cosa inaspettata: le due bacchette iniziano a vibrare e dalla bacchetta di Voldemort escono tre figure, molto simili a fantasmi: i genitori di Harry e Cedric, i quali  dicono a Harry che avrebbero distratto Voldemort e che lui sarebbe dovuto scappare. Cedric aggiunge  che doveva riportare il suo corpo dai genitori.
Harry, mentre Voldemort viene distratto dai “fantasmi”, riesce a prendere la coppa e, con il corpo di Cedric, ritorna fuori dal labirinto.
Harry, tra le lacrime, cerca di spiegare tutto l’accaduto, ma viene subito portato via da Silente.
Il torneo si conclude con la vittoria di Harry e nel discorso finale Silente si augura che tutte le tre scuole sarebbero rimaste unite e che avrebbero per sempre ricordato Cedric Diggory.

Commenti

Post popolari in questo blog

Ulisse modello dell’uomo greco, curioso,astuto e ospitale - tema svolto di Valeria Orlando

Il tifo calcistico è aggressivo o no? - tema svolto di Alessio Volorio

Tema svolto sugli immigrati - di Lara Facco